ANSIA  DEPRESSIONE

Come curarsi ? Quali sintomi ?  

ANSIA  DEPRESSIONE: Hai una mancanza di energia e di autostima, paura intensa, apatia ed altri sintomi?

Ciò che senti sono  segnali, che comunicano che hai un carico inadeguato tra la tua  portata energetica personale e le richieste che ti arrivano dall’ambiente. A volte, anche senza una causa apparente, può capitare di sviluppare sintomi.  Una situazione di lutto, od uno stress prolungato anche avvenuto tempo addietro possono causare una situazione di ansia di panico  e di depressione.

Da oltre 30 anni curo queste problematiche, dalle quali si può guarire completamente, bisogna fare una diagnosi e  seguire un metodo preciso e bisogna  impegnarsi a voler veramente cambiare e guarire. Sentirsi bene è impagabile ed è necessario procedere in maniera specifica.

La terapia che propongo è su misura per ogni persona e si avvale di molte tecniche che ho acquisito negli anni con le molteplici formazioni e l’esperienza di ambulatori per la depressione e l’ansia svolti anche presso gli ospedali. E’ importante agire subito poichè i sintomi tendono a cronicizzarsi.

Cosa vuol dire?

Un paziente che sente sintomi come l’ansia o il panico o la depressione, per esempio, tenderà a sviluppare pensieri sempre più negativi e di disperazione, i suoi comportamenti tenderanno ad essere limitati, per esempio ha paura di fare questo o di fare quello, si sente sempre più insicuro.

E’ necessario fare una diagnosi per capire veramente il tipo di sintomi e le emozioni del paziente e poi approntare un trattamento che agisca sul cambiamento anche dei comportamenti negativi, oltre che sulla stabilità emotiva e su nuovi pensieri positivi e sereni. Il trattamento è composto da più parti: il colloquio, le tecniche esperienziali, e le tecniche comportamentali che mirano a sciogliere tutti i blocchi.

Ti accolgo con il  colloquio,  puoi venire da solo o  accompagnato, ed  iniziamo a parlare e a focalizzare i punti importanti della vita e del malessere.  Può essere necessario  a volte affrontare anche l’argomento relativo alla terapia naturale o farmacologica che può aiutare a ridurre i sintomi.

Fare la terapia è un’esperienza importante e bellissima, perchè puoi capire cose fondamentali della tua vita, sentirti bene e prendere le decisioni con sicurezza e dare veramente una svolta alla crisi.cervello sito

relax

relax

 SINTOMI DA  ATTACCHI DI PANICO

Il soggetto vive un periodo preciso di paura o disagio intensi, durante il quale quattro (o più) dei seguenti sintomi si sono sviluppati improvvisamente ed hanno raggiunto il picco nel giro di 10 minuti:

  1. Palpitazioni, cardiopalmo o tachicardia
  2. Brividi o vampate di calore
  3. Tremori fini o a grandi scosse
  4. Paura di morire
  5. Sensazione di asfissia
  6. Dolore o fastidio al petto
  7. Nausea o disturbi addominali
  8. Sensazioni di sbandamento, di instabilità, di testa leggera o di svenimento
  9. Derealizzazione (sensazione di irrealtà) o depersonalizzazione (essere distaccati da se stessi)
  10. Paura di perdere il controllo o di impazzire
  11. Dispnea o sensazione di soffocamento
  12. Parestesie (sensazioni di torpore o di formicolio)
  13. Sudorazione

  FOBIA SPECIFICA E SOCIALE

AGORAFOBIA / CLAUSTROFOBIA

AGORAFOBIA: indica la paura degli spazi aperti;  il soggetto ha paura di permanere in distese ampie, attraversare una piazza ecc.

CLAUSTROFOBIA  indica la paura degli spazi chiusi; il soggetto cerca di stare in situazioni in cui  vi sia una rapida via di fuga, evita gli ascensori, o il cinema o luoghi affollati

ANSIA DA SEPARAZIONE: dipendenza affettiva

DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO

MEDION   DIGITAL CAMERA

 

caratterizzato da pensieri ripetitivi e a volte disturbanti, immagini o impulsi ricorrenti che attivano ansia e “obbligano” la persona ad attuare azioni ripetitive materiali o mentali.

I soggetti sono  preoccupati circa l’efficienza, il perfezionismo ed il controllo.

Risultano affidabili, credibili, ordinati e metodici, ma la loro inflessibilità li rende incapaci di adattarsi ai cambiamenti. A causa della loro prudenza hanno difficoltà a prendere decisioni perché temono di aver omesso di considerare tutti i pro e i contro delle opzioni da vagliare.

Si assumono seriamente le proprie responsabilità, ma a causa del fatto che non tollerano gli errori o le imperfezioni, hanno spesso difficoltà a completare le attività intraprese. Sono spesso uomini d’azione e di successo. Tuttavia, la loro responsabilità in eccesso li rende così ansiosi che possono godere raramente dei propri successi. Non sono a proprio agio nel mostrare i propri sentimenti, nelle relazioni interpersonali e nelle situazioni dove non hanno controllo, o devono affidarsi agli altri.

 

 ACQUA CUORE

DISTURBO POST TRAUMATICO DA STRESS

si sviluppa in seguito all’esposizione ad un evento stressante e traumatico che la persona ha vissuto direttamente, o a cui ha assistito, e che ha implicato morte, o minacce di morte, o gravi lesioni, o una minaccia all’integrità fisica propria o di altri

DISTURBO PSICOSOMATICO

Disturbo di Somatizzazione:  è un disturbo polisintomatico (si manifesta attraverso più sintomi)  che comincia prima dei 30 anni, che dura per più anni, e che è caratterizzato dalla associazione di dolore e sintomi gastro-intestinali, sessuali e pseudo-neurologici;

DEPRESSIONE

SINTOMI:  

Sono numerosi e possono avere gravità diversa nei diversi soggetti e nelle diverse fasi della malattia; quelli più caratteristici e più frequenti sono:

  • l’umore stabilmente triste,  pessimismo, perdita di speranza,  convinzione di non poter essere aiutato,  sentimento di infelicità,  senso di abbattimento, ansia, irritabilità, sensazione di vuoto
  • perdita di interesse e di piacere  nelle attività, apatia,  senso di distacco dalle persone care, sensazioni di  perdita dei sentimenti e delle emozioni
  •  sentimenti di colpa, di indegnità, di inadeguatezza, di incapacità, di auto-svalutazione; il soggetto non riesce a prendere decisioni ed a svolgere i propri compiti, si sente responsabile di eventuali problemi familiari;
  •  rallentamento psicomotorio
  •  perdita di energia,
  • insonnia 
  • ipersonnia
  •  perdita di appetito e/o di peso o l’aumento di appetito e/o di peso
  •  riduzione dell’interesse, del desiderio e/o del piacere sessuale
  •  presenza di sintomi fisici 
  •  pensieri di morte o di suicidio , i tentativi di suicidio

 emozioni sito

 DIPENDENZA AFFETTIVA

Nella mente del soggetto che presenta una dipendenza affettiva , l’altro ha acquisito un’importanza eccessiva e l’attaccamento che ha sviluppato è a volte totalizzante, perciò  è preso dallo sconforto al solo pensiero di una  distanza emotiva  o di una minaccia di abbandono o  di separazione.

Il distacco e il contrasto sono vissuti come tradimento di quelle aspettative che il soggetto assume implicitamente dentro di sé e sembrano dire: devi sempre essere in sintonia con  l’altro se non vuoi che ti lasci.

In questa logica è consequenziale che nel momento in cui l’altro crea una situazione di distacco o d’allontanamento anche momentaneo di tipo emotivo o fisico, anche se non determinata da un contrasto, nel soggetto si scatena in modo automatico un’ansia esagerata. Per evitare tale dinamica negativa cerca sempre di darsi un gran da fare, al fine di appianare il conflitto e ricreare un clima di vicinanza emotiva

Giddens ha elaborato tre punti sulla  dipendenza affettiva:

1  Ebbrezza.  il soggetto dipendente tende a star bene solo quando è in presenza della persona amata

2  Dose. Il dipendente affettivo tende ad aumentare le “dosi” di presenza/vicinanza della persona amata;

Perdita dell’Io. Il dipendente aspira ad uno stato di “fusione” con l’amato che può compromettere le capacità critiche e l’esame di realtà della persona.

Se ti senti dipendente affettivamente è arrivata l’ora di capire meglio il tuo problema per capovolgere la situazione relazionale che hai con il tuo partner. Ho aiutato centinaia di persone, sopratutto donne che presentano questo problema e si sentono impotenti, frustrate nei loro sentimenti più profondi e spesso maltrattate. Il mio libro Donne Acrobate è stato il risultato di tanti anni di esperienza a tu per tu con questo problema. Il trattamento che propongo è preciso ed efficace e aiuta a cambiare direzione al rapporto di coppia.

BSST 2014 Villa Vittoria Firenze 16 ottobre

BSST 2014
Villa Vittoria Firenze
16 ottobre